VENDERE ALL'ESTERO

Le imprese che decidono di affrontare il passaggio dalle vendite nazionali ad internazionali sono in aumento e cercano nuove mire di Business aldilà dei confini nazionali.

vendere all'estero

Vendere all’estero è diventata la prerogativa di molti imprenditori che decidono di dare una svolta alle loro vendite. Di conseguenza molte aziende decidono di affrontare il passo della vendita internazionale, ma spesso sbagliano i passi da compiere per intraprendere questo processo. Per questi motivi United Marketing, agenzia specializzata nell’export e nell’internazionalizzazione, supporta queste realtà con consigli pratici e risorse altamente specializzate.

Prima di andare a vendere all’estero è necessario farsi alcune domande fondamentali: “Come Esportare all’estero?”, “Qual è la maniera più giusta per iniziare a fare Export?”. Per iniziare un percorso del genere non è sufficiente tradurre il proprio sito nelle lingue di riferimento o ottimizzarlo per il nuovo paese. Se fosse così sarebbe tutto molto semplice!

Come esportare all’estero

Prima di intraprendere qualsiasi azione di vendita è necessario fare un’analisi molto attenta per comprendere la situazione politica ed economica del paese di riferimento e adeguare di conseguenza la propria offerta a quel mercato di riferimento.

Ci sono una serie di cose fondamentali da preparare:

  • Obiettivi e valutazione del potenziale mercato di riferimento
  • Identificazione della località specifica
  • Studio approfondito dei competitor (come vendono i nostri concorrenti?)
  • Studio dei prezzi
  • Valutazione di tutte le spese di entrata nel nuovo mercato e di marketing che si andranno ad affrontare
  • Organizzazione della logistica, della distribuzione
  • Approfondita conoscenza delle normative locali

Quali mercati scegliere per l’Export?

Nel mondo ci sono una serie di mercati, che si dividono in:

  • Maturi: Stati Uniti, Gran Bretagna, Europa del Nord, Germania;
  • In crescita: Italia, Spagna, Francia, Brasile, Cina
  • Emergenti: Europa dell’Est.

Tutti gli imprenditori che iniziano un percorso di vendita all’estero vorrebbero esportare in Germania o Stati Uniti. Altra grande meta degli ultimi anni è vendere in Svizzera. Prima di tutto bisogna però capire qual è il modo giusto per intraprendere una discesa internazionale.

vendere all'estero

Si stimano spesso i mercati maturi come allettanti ed attraenti e si mira a vendere li perché ci sono maggiori volumi di vendita. Si tralasciano del tutto le circostanza più ovvie, che questi sono mercati estremamente competitivi. Questo si traduce in investimenti di marketing decisamente importanti per riuscire ad entrare. Inoltre in queste circostanze ci sono sempre alcuni “attori” che dirigono il mercato e per riuscire ad affermarsi bisogna studiare e passare attraverso le loro regole!

Questo non vuol dire che vendere in un mercato in crescita sia semplice, ma ci sono sicuramente un numero maggiore di opportunità. Spesso in questi contesti il numero di utenti che fanno acquisti online ha una potenzialità di crescita enorme e potere di acquisto elevato.

Se la tua decisione è quella di concentrarti sui mercati emergenti, devi sapere che questi hanno minori volumi di vendita. Chi guarda a questi contesti sa vedere lontano, sa che il fatturato arriverà nel tempo. In compenso non serviranno alti investimenti iniziali.

Mercato e territorio

Dopo aver tracciato le caratteristiche principali e la differenza tra i vari Mercati di riferimento, è arrivato il momento di analizzare bene il territorio. Cioè capire usi e costumi dei consumatori finali, le loro abitudini ed i loro bisogni.

Conoscere e capire le specificità di ogni paese è fondamentale. Ci sono fattori come il clima, la cultura, gli avvenimenti politici, che sono in grado di cambiare la vendita. Ogni stato e mercato ha abitudini proprie, così come preferenze, non solo a livello di prodotti, ma anche di metodi di pagamento. In questa fase preliminare valutare tutte queste circostanze è fondamentale!

Come imparare dai nostri competitori 

vendere all'estero

I nostri concorrenti possono darci spunti interessanti. Ad esempio aziende che vendono i nostri stessi prodotti o servizi da più tempo, avranno sicuramente affinato una tecnica. Questa fase preliminare ci consente di evitare una serie di errori grandi e piccoli, sviste e inutili perdite di tempo.

I tuoi concorrenti hanno un sito internet? Hanno deciso di vendere all’estero con un e-commerce? Analizza nel dettaglio il loro sito, i loro punti di forza. Studia se possibile i feedback che ricevono. Nelle recensioni degli utenti ci sono un sacco di indizi preziosi, critiche positive e costruttive nei confronti di chi vende. Ma anche importanti limiti che potrebbero compromettere vendite future. Studiare tutti questi dettagli ti aiuterà a partire con un vantaggio: l’esperienza di altri che prima di te hanno venduto in quel mercato. Ricorda di valutare anche i prezzi, la strategia della concorrenza, il rapporto qualità prezzo.

Soprattutto guarda la strategia dei tuoi competitor. Potrebbero darti tutti i dettagli di come vendere all’estero in poco tempo

Come vendere all’estero

Il tuo piano di marketing deve prevedere una strategia di Marketing completa e strutturata. Quando si inizia a vendere all’estero dovrai anche decidere una politica di prezzi.

Quando si parla di prezzi si intendono tutti i fattori che entrano nella compravendita del prodotto. Dal potere di acquisto del consumatore finale alle spese di spedizione, al prezzo che l’utente sarà disposto a spendere.

Valuta bene anche il bene o servizio che andrai a vendere. Si tratta di un oggetto che andrà a rispondere ai bisogni del consumatore? In quel paese le persone faranno uso di quel prodotto? Sono tutte domande necessarie, altrimenti i tuoi investimenti non otterranno il successo sperato.

Come costruire una rete di vendita efficiente

Ora che abbiamo affrontato tutte le fasi che devono precedere il progetto di come vendere all’estero, arriviamo alla pratica. Quando si parla di vendita, soprattutto di Export, bisogna anche quantificare. Un conto è vendere in maniera occasionale, pochi pezzi o vendite mirate. Un altro è iniziare a vendere seriamente migliaia di pezzi, che raggiungono velocemente la loro destinazione.https://www.united-marketing.it/vendere-allestero/

La logistica è un punto da affrontare in prima istanza, per quantificare le spese. Pe essere concorrenziali devono essere contenute, ma devono anche far arrivare nel minor tempo possibile le merci a casa.

Come arrivare nelle case dei nuovi consumatori?

Farsi trovare, soprattutto online, è determinante! Oggi non basta più avere solo un sito internet. E’ fondamentale avere un sito internet ottimizzato e gestirlo puntualmente per fare in modo che sia orientato alle moderne tecniche SEO. Inoltre, la lingua gioco un ruolo determinante. Bisogna essere consapevoli dei termini di ricerca che usano in un determinato paese. Ad esempio, vuoi vendere in Svizzera? Come cercano un determinato oggetto gli abitanti della Svizzera? Queste sono tutte cose che dobbiamo sapere. Un buon esperto SEO che risieda nelle zone in cui andremo a commerciare o che conosca in modo approfondito lingua e regole del mercato di riferimento sono fondamentali.